Blogzine

Sostengo all’innovazione delle PMI: a breve i nuovi bandi

Con Delibera n.813 del 23/07/2018 la Giunta Regionale ha approvato due nuovi bandi volti a sostenere la realizzazione di progetti di investimento in attività di innovazione delle MPMI toscane.

I bandi, di prossima pubblicazione, avranno ad oggetto il sostegno alla realizzazione di progetti di investimento in attività di innovazione delle PMI, in attuazione della Linea d’azione 1.1.2 “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” ed 1.1.3 “Sostegno ai processi di innovazione nelle MPMI manifatturiere – aiuti agli investimenti per l’innovazione” del POR FESR 2014-2020 e in conformità alle disposizioni comunitarie e/o nazionali e regionali vigenti in materia.

L’obiettivo perseguito è teso ad incrementare l’attività di innovazione delle imprese ed a promuovere investimenti strategici in attività di collaborazione tra imprese ed organismi di ricerca.

In linea con la strategia di Ricerca e Innovazione per la “Smart Specialisation in Toscana”, che richiede di incentrare il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze basate sulla conoscenza, saranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla stessa Smart Specialisation e articolate in:

  • ICT e FOTONICA
  • FABBRICA INTELLIGENTE
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA

Il progetto d’investimento innovativo dovrà prevedere una o più delle seguenti attività:

  • studi di fattibilità
  • attività di innovazione in particolare mediante:
    • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione
    • acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione
    • acquisizione di personale altamente qualificato.

L’agevolazione consisterà in un contributo a fondo perduto, erogato nella forma di voucher, di importo variabile fra il 30% e il 75% del costo del progetto ammissibile, secondo quanto previsto dal Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane.

I progetti d’investimento dovranno essere riconducibili alle diverse tipologie di attività innovative previste nel “Catalogo”. Per le PMI dovrà avere un importo minimo di 15.000 euro e non potrà superare i 100.000 euro.