Blogzine

Tecnologia: nuove aziende crescono e quelle storiche si trasformano

Auto che si guidano da sole, robot e computer che pensano come esseri umani. Batterie che alimentano qualsiasi cosa, dai cellulari agli aeroplani. Questi ed altri sono i tipi di tecnologie a cui le persone pensano quando immaginano il futuro, sono sicuro che non pensano, ad esempio, ai trattori.

In realtà le scoperte che stanno per diventare realtà toccano tutto. Invadono ogni tipologia di azienda creando nuove industrie ma trasformando anche quelle vecchie purchè guidate da imprenditori lungimiranti.

Ecco perché in Tekta siamo certi che il decennio porterà alcune delle migliori opportunità che gli investitori abbiano mai visto.

Pochi giorni fa leggevo la storia di un’azienda che conoscevo solamente perché, vivendo in campagna, un piccolo amico di mio figlio chiedeva al nonno di acquistare un trattore John Deere. Fino ad oggi associavo a John Deere solamente i migliori trattori del mondo ma ho capito che l’azienda fa molto di più…..fa innovazione.

Nel lontano 1837, nel bel mezzo delle guerre contro i nativi americani Sioux e Apache, un fabbro ebbe un’idea assai innovativa per arare la terra. Tale John Deere vide la lama di una sega in acciaio rotta e pensò che gli agricoltori dovevano smettere di togliere costantemente lo sporco dai loro aratri in ghisa durante il lavoro. Deere pensò che se gli aratri fossero stati fatti di acciaio lucido, lo sporco sarebbe scivolato via e avrebbe reso l’agricoltura molto più facile e veloce.

Deere & Company (DE) iniziò 184 fa con quello che all’epoca era un aratro “high tech”. La società è cresciuta fino a diventare una delle più grandi aziende al mondo che produce tutti i tipi di attrezzature per l’agricoltura, l’edilizia, la cura del prato e altro ancora con un fatturato annuo di circa 37 miliardi di dollari.

L’azienda per suo DNA continua ad abbracciare l’innovazione e ora si concentra su una nuova tecnologia che ridisegnerà l’azienda e il suo settore. L’azienda stessa afferma che si sta trasformando da “azienda produttrice di macchinari” in “azienda produttrice di tecnologia intelligente”.

Deere & Company  è focalizzata su tre principali aree di innovazione …

Energia elettrica: i giorni dei trattori che ruggiscono nei campi ed eruttavano fumo nell’aria stanno volgendo al termine. “L’elettrificazione non riguarda solo la sostituzione del combustibile, ma ovviamente anche la sostituzione dell’intero motore”, ha affermato Martin Kremmer del John Deere European Technology Centre.

Ciò si traduce in zero emissioni, bassi costi di manutenzione e maggiore efficienza e produttività.

Autonomia: I trattori si guideranno da soli in un futuro prossimo. In molti credono che i trattori possano arrivarci prima delle auto perché operano in campi aperti invece che su strade affollate.

Ma in questo caso, autonomia significa molto più che guida autonoma. Ad esempio, Deere sta sviluppando metodi autonomi per irrorare i raccolti. Una delle tecnologie in via di sviluppo è farlo attraverso i droni, che ospiterebbero uno scanner che identifica le erbacce e innesca automaticamente uno spray antiparassitario quando necessario.

Intelligenza artificiale (AI): le fotocamere ad alta risoluzione sono capaci di scattare anche 20 foto al secondo e, utilizzando l’IA, il sistema “apprende” la differenza tra erbacce e colture. Quindi spruzza il diserbante dove necessario invece di coprire un intero campo. È meglio per l’ambiente, più efficace ed economico per l’agricoltore. Qui si può già vedere come il futuro sia fra noi:

Innovation Tecnologies della società

Esempio di tecnologia prossima alla diffusione

Le aziende di tutto il mondo dovranno fare lo stesso percorso se vorranno sopravvivere ai grandi cambiamenti che ci attendono.

I veicoli autonomi (AV) – o auto a guida autonoma – cambieranno il modo in cui ci spostiamo. Cambieranno il modo in cui andremo in vacanza, i luoghi dove viviamo. Anche le nostre città, più o meno velocemente, cambieranno per introdurre l’utilizzo di queste nuove tecnologie.

La posta in gioco è molto alta e in alcuni casi implica la sopravvivenza dell’azienda stessa. Molti imprenditori delle società più intelligenti, ricchi e potenti del mondo lavorano giorno e notte per entrare in maniera celere e prepotente in questo nuovo mondo.

Ampliando la visione sul futuro che ci aspetta riusciamo a comprendere come l’innovazione invaderà un settore dopo l’altro, ed è semplice comprendere perché noi di Tekta concordiamo sul fatto che il periodo 2020 – 2030 sarà un decennio di evoluzione da libri dei record.

Diverse tecnologie stanno convergendo contemporaneamente e trasformando praticamente ogni aspetto della nostra vita: dall’assistenza sanitaria alla comunicazione istantanea, dalla robotica alla genetica fino all’energia elettrica e molto altro ancora. Anche un’industria come l’agricoltura, che si potrebbe definire vecchia e antiquata, sta diventando “intelligente”.

L’impatto che queste tecnologie hanno sull’economia globale un giorno farà impallidire Internet.

Guardare al futuro significa posizionarsi dalla parte corretta degli investimenti ma dobbiamo ricordarci che ogni settore non cresce mai con continuità, per cui occorre capacità di affrontare momenti difficili durante i propri investimenti ma, soprattutto, è fondamentale avere una strategia d’investimento con regole stabilite che ci permetta di applicarle in ogni momento…anche in quelli più difficili dove la pancia prende il sopravvento sulla mente.